Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Abstract - Nell’affresco di Michelangelo della Cappella Sistina, Adamo è dipinto con l’ombelico per volontà della chiesa cattolica, e questo - fino a prova contraria - è un assurdo logico, che fa parte della storia dell'idiozia fondamentalista cattolica.

Al giorno d’oggi, nessuno ancora nella chiesa cattolica e protestante sa se Adamo ed Eva avevano l’ombelico, dato che la Bibbia non dice niente in proposito. E con il dubbio  riguardante l'ombelico di Adamo, concepito come individuo o come specie, cominciano i dubbi sulla tradizione e sulla ermeneutica clericale, oppure sulla Bibbia stessa, dato che il suo ispiratore, lo Spirito Santo, sembra essersi dimenticato di questo problema nel racconto della creazione. Sembra una barzelletta. Invece è un reale problema di fede irrisolto! 

I devoti irragionevoli dovranno per forza di cose incominciare ad essere ragionevoli su tale questione, dato che l’accettazione acritica dei nostri “primi Padri” con o senza l’ombelico, dimostra solo scemenza, cioè cecità volontaria del credente, ridotto ad essere un cretino essenziale. 

Sono passati 500 anni da quando le uniche cose che i pittori avevano possibilità di dipingere erano i temi religiosi (oppure si veniva bruciati vivi).

Uno dei temi favoriti nella pittura era la vita di Adamo ed Eva nel paradiso terrestre. Così nacquero migliaia di dipinti con il consueto tema: Adamo ed il serpente; Eva che da’ il suo pezzo di mela ad Adamo; Eva e il serpente in pratiche amene… L’unica cosa che il pittore non doveva dimenticare era di nascondere le cosine di entrambi con foglie di fico, per l’approvazione della chiesa, affinché il tema fosse conforme alla Bibbia.

E l’ombelico? Sebbene le foglie di fico nascondessero il sesso di Adamo ed Eva, rimaneva il problema ombelicale della coppia felice. Ce l’avevano o non ce l’avevano?

Come oggi sanno anche i bambini, l’ombelico è il residuo che rimane, tagliando il cordone ombelicale che unisce alla madre il nascituro (il cordone ombelicale unisce la creatura alla placenta della madre). 

Però secondo la Bibbia Adamo ed Eva non avevano madre. E siccome non ce l’avevano, perché mai avrebbero dovuto avere l’ombelico se non erano nati per parto?

La chiesa cattolica, pertanto, decise che Adamo ed Eva l’ombelico non ce l’avevano. Questa decisione però fece dissentire i teologi: “Ma come!”. Come poteva Dio fare qualcosa d’imperfetto? Come poteva privare Adamo ed Eva di ciò che tutti gli altri mortali avevano? “Facciamo dunque un Concilio per chiarire questo grave problema!”.

Ma i Concili non giunsero ad alcuna conclusione soddisfacente e, alla fine, si scelse di ammettere l’ombelico, e quindi di metterlo anche nei dipinti, affermando che Dio non aveva chiarito quel punto nella Bibbia per provare l’uomo, cioè per sottoporre la fede dell'uomo ad una prova, per vedere se l’umanità preferiva essere devota… o ragionevole.

Così si dovettero ritoccare tutti i dipinti senza ombelico. Pure Michelangelo mise l’ombelico ai suoi Adamo della Cappella Sistina, creati sotto la sorveglianza dei papi Giulio II e Leone X. Michelangelo dunque mise l’ombelico ad Adamo ed Eva per dimostrare che ce l’avevano? Certo! Come facevano a sbagliarsi i papi se erano ispirati da Dio?

Cionondimeno era ridicolo mettere l’ombelico ai nostri “primi Padri”!

 Non diceva forse la Bibbia che Eva era creatura di Dio e che l’aveva fatta da una costola di Adamo?

- “Mi perdoni, Monsignore, ma Dio non poteva fare incompleti Adamo ed Eva: ce l’avevano!”

- “No. L’ombelico di Adamo è un’eresia!”…

Così per secoli si disquisì su l’ombelico, ma nessuno oggi ha le idee chiare su questo argomento… Eppure i credenti cretini riempiono la piazza san Pietro sbraitando come zombi quando vedono l’apparizione del loro novello faraone, che predica l’amore per la tradizione della chiesa, anche se la tradizione ha a che fare con questo mastodontico problema di fede, tanto irrisolto quanto omesso…

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: