Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

 

Corpo del testo: «Recentemente Papa Bergoglio ha dichiarato che l’ergastolo è come la pena di morte e che quindi dovrebbe essere escluso dagli ordinamenti statali, e da ciò si evince che egli si dichiara implicitamente contro la pena di morte. C’è da chiedersi allora come mai l’articolo 2267 del catechismo della Chiesa Cattolica, redatto nel 1997 (che recita: “L’insegnamento tradizionale della Chiesa non esclude, supposto il pieno accertamento dell’identità e della responsabilità del colpevole, il ricorso alla pena di morte [...]”) sia ancora in vigore. L’incongruenza della dottrina cattolica è dunque evidente dato che chi predica di eliminare l’ergastolo avalla però di fatto un catechismo in cui la pena di morte non è esclusa. Questo catechismo fu redatto da una commissione presieduta da Ratzinger e fortemente voluto da Wojtyła, che dichiarava nell’introduzione: “Nel 1986 ho affidato a una Commissione di dodici Cardinali e Vescovi, presieduta dal signor Cardinale Joseph Ratzinger, l’incarico di preparare un progetto per il Catechismo richiesto dai Padri del Sinodo [...]” (Introduzione di Giovanni Paolo II a pag. 11, del “Catechismo della chiesa cattolica”, Ed. LEV, 1992)».

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: