Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Trascrizione del video:

«Nel 1913, Sagnac fece un semplice esperimento di passaggio di luce in direzioni opposte attorno a un tavolo e ricombinandole. Ciò produce frange di interferenza. Poi ruotò l'intero tavolo a 2 giri al secondo e scoprì che le frange erano cambiate. Questo risultato ebbe implicazioni molto significative nella  scienza.

Funziona come segue: un raggio di luce parte dalla sorgente luminosa e viene diviso in 2 da uno "splitter", cioè in 2 differenti raggi che abbiamo colorato in rosso e in blu, giusto per distinguerli. Essi viaggiano intorno al circuito in direzioni opposte, fino a che vengono ricombinati dallo "splitter" (che ha anche la funzione di ricombinarli). Dopo, procedono verso la lastra fotografica, dove hanno delle frange di interferenza. In questa semplificazione, vediamo che il raggio è suddiviso in 2: il rosso e il blu, che girano nel circuito: vengono ancora ricombinati, e generano ancora frange di interferenza sulla lastra fotografica.

Ora giriamo la tavola. Però, prima di farlo, c'è l'effetto Etere, molto importante... L'esperimento di Michelson fallì nel rilevare nell'Etere il moto terrestre di 30 chilometri al secondo. Così, per superare questo problema, Einstein semplicemente soppresse l'Etere nella sua teoria della relatività. Il risultato più significativo dell'esperimento di Sagnac fu la prova che l'ETERE ESISTE.

Vediamo come ha fatto. La negazione dell'Etere è un fondamentare assunto della relatività: la luce viaggia da una sorgente alla stessa velocità della sorgente, indipendentemente dal moto della sorgente, quindi indipendentemente dal fatto che la tavola ruoti o no: i pattern delle frange restano gli stessi. Ma se l'Etere esiste, una volta che la luce lascia la sorgente, la sua velocità è controllata dall'Etere, indipendentemente dalla velocità della tavola, degli specchi, ecc., (come è  rappresentato nell'animazione).

Ora vediamo cosa succede facendo ruotare la tavola. Qui la luce è divisa, e le luci blu e rosse procedono in direzioni opposte. Osserviamo che lo specchio di sinistra si è mosso in una direzione tale per cui la luce rossa deve fare più strada. Nella relatività (di Einstein) le due luci dovrebbero impiegare lo stesso tempo, dato che anche lo splitter si sta muovendo, e che la distanza fra i due specchi è la stessa.

Ma immaginiamo ora che un Etere stazionario esista e che la velocità della luce sia da esso controllata. Si immagini l'Etere come un ordito opaco che limiti la velocità dei raggi in viaggio, indipendentemente dal moto della sorgente luminosa, o degli specchi. Il risultato è che la luce rossa impiega più tempo a raggiungere lo specchio di sinistra. Similmente, lo specchio di destra sta ricevendo la luce blu, che lo raggiunge più velocemente. Quando invertono la marcia, ancora la luce rossa impiega più tempo a raggiungere il ricombinatore, mentre la blu si conferma più veloce. In tal modo, i raggi raggiungono la lastra fotografica con un ritardo fra loro, e questo cambia i pattern delle frange. Infatti Sagnac, usando la velocità di rotazione della tavola, calcolò di quanto le frange avrebbero dovuto cambiare, e si verificò così l'esistenza dell'Etere come vero significato di questo esperimento: COSA QUESTA CHE DEMOLISCE LA RELATIVITÀ (einsteiniana).

L’Establishment scientifico come reagisce a questo risultato?

Intorbidendo le acque e col battibecco scientifico!

Wikipedia dice: "Nella discussione di cui sopra, la rotazione menzionata è rotazione rispetto ad un frame di riferimento inerziale. Poiché questo esperimento non comporta una velocità relativistica, la stessa formulazione è valida sia nel contesto di elettrodinamica classica che di relatività speciale". Ma come può essere valido in entrambe? [Nota di Nereo Villa: questa mistificazione la puoi vedere anche nel Wikipedia italiano: "I risultati di questo esperimento sembravano contraddire l'allora recente teoria della relatività, di cui Sagnac era un acceso detrattore. Tuttavia si dimostrò in seguito che i risultati del suo esperimento potevano essere ben spiegati dalla relatività generale e dalla relatività speciale" ( https://it.wikipedia.org/wiki/Georges_Sagnac ). Vero figlio di puttana il responsabile di questa menzogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!].

È chiaramente dimostrato che l'Etere esiste, dato che la velocità della luce è controllata dall'Etere, indipendentemente dal tavolo rotante, dagli specchi, ecc.!!!

Questo EFFETTO SAGNAC è usato dalle linee aeree per il loro controllo di direzione: una volta che l'aereo gira, i cambiamenti delle frange sono trasformati in un cambiamento di direzione dell'aereo, e questa cosa è visualizzata sugli strumenti di bordo.

Ho poi ricevuto lagnanze da due scienziati che si sono lamentati di non essere mai stati informati circa l'esperimento di Sagnac.

Il primo ha detto: "Dopo 35 anni come fisico professionista, con una tesi sulla relatività, ho appreso dell'esperimento di Sagnac solo l'anno scorso".
L'altro corrispondente si è lamentato che i suoi professori non hanno mai citato questi importanti esperimenti: "Caro Signor Bowden, grazie per il tuo sito web coinvolgente e ben scritto, ho apprezzato molto la sua visione oggi, sono stato particolarmente interessato ai suoi commenti sulla geocentricità, che (come noto) sono controversi: la cosa sorprendente è che NESSUNO degli esperimenti citati è mai stato trattato durante la mia formazione universitaria, né le implicazioni citate. Tutta la mia vita, ho sentito la storia di come la teoria di Copernico deve prevalere. Avrei pensato che almeno le prove sperimentali già esistenti e che avessero richiamato la teoria sarebbero state almeno citate. Naturalmente, si è scoraggiati come studenti, nel continuare a trovare, venticinque anni dopo questi corpi di prove contrarie che non sono mai citati in classe, a meno che uno studente non abbia già studiato i temi e li abbia sollevati".
Ancora una volta, abbiamo la soppressione di prove scientifiche che sostengono la creazione e la geocentricità».

Nota di Nereo Villa: anche se con queste ultime parole il signor Bowden dimostra di essere un creazionista - ed il creazionismo è un’ideologia come l’einsteinismo, o il comunismo, o il fascismo, o il cattolicismo, ecc., ecc. - , ciò non toglie che il contenuto di questo video sull’esperimento di Sagnac sia veritiero, anche e soprattutto perché Einstein, in nome della sua SBALLATISSIMA TEORIA, giudicò TEORICAMENTE IMPOSSIBILI i giroscopi ottici oggi installati su tutti gli aerei, e presenti in ogni smartphone (cfr. anche "L'effetto Michelson-Sagnac" in R. Monti, "Il grande bluff di A. Einstein", Ed. Moderna, Ravenna 2011): http://digilander.libero.it/VNereo/r-monti-il-grande-bluff-di-albert-einstein

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: